lunedì 16 luglio 2007

Altan e Don Chisciotte

Che c'entra Altan col cinema? C'entra, c'entra. E anche se non c'entrasse questi Altan degli anni Ottanta di Linus che ha trovato Giuliano sono troppo belli per non metterli!



Di film sul Don Chisciotte ne sono stati fatti molto di più di quello che ci si immagini, solo che sono stati in genere visti da pochi. Ne cito alcuni fra quelli più votati in IMDb.
Man of La Mancia, che è un musical del 1972 diretto da Artur Hiller. Don Chisciotte è Peter O'Toole, Dulcinea è Sophia Loren, ci sono tante canzoni di Mitch Leigh, la fotografia è di Giuseppe Rotunno, i costumi di Luciano Damiani, tutti motivi che mi incuriosiscono e lo vedrei volentieri.
E c'è il Don Chisciotte di Orson Welles, che è del 1992, un film travagliato, come quasi sempre con Welles: ne esistono due versioni, quella originale ed una successiva. Ma la presenza dello stesso Welles e Akim Tamiroff che fa Sanchio, basterebbero a desiderare di vederlo. Don Chisciotte è Francisco Reiguera.
Il Don Kikhot russo del 1957 ha la regia di Grigori Kozintsev, ma soprattutto come don Chisciotte c'è il grande Nikolai Cherkasov.
"Great Performances" Monsignor Quixote è del 1957, il regista è Rodney Bennet. Ci sono due grandi curiosità: il tramite fra il Don Chisciotte ed il film è un racconto di Graham Greene e in una delle parti principali c'è Alec Guiness.
Ma soprattutto c'è il Don Quixote di Pabst, che è del 1933 e in cui la parte del cavaliere dalla lunga figura è di Feodor Chaliapin, con Renée Valliers come Dulcinea. Le musiche sono di Jacques Ibert.
La lista sarebbe lunga, la sensazione è che col Don Chisciotte in tanti ci abbiano provato, ma nessuno è ancora riuscito a realizzare l'opera in qualche modo definitiva. Probabilmente, è una impresa donchisciottesca.(s)

3 commenti:

sissi marina ha detto...

Solimano wrote:

"Che c'entra Altan col cinema? C'entra, c'entra. E anche se non centrasse [...]"

forse, voleva alludere alla centralità che nella vita di molti di noi ha assunto il godimento delle vignette altaniane?

o ha semplicemente dimenticato un apostrofo?

ah, saperlo, saperlo...

Giuliano ha detto...

C'è anche il film fallito di Tery Gilliam, con Johnny Depp a fare Sancho e Jean Rochefort come hidalgo. C'è un documentario a testimoniare l'impresa fallita, ma l'unica cosa interessante sono le immagini del film che sono rimaste.
Anche il film di Welles è incompiuto, ma le poche sequenze intere lasciano a bocca aperta.
Il più bello è quello di Scialiapin, e ne ho parlato qui; mentre quello con Peter O'Toole non è una gran cosa.
PS: ah, e poi ci sono Franchi e Ingrassia: l'idea era eccellente, soprattutto Ciccio è un don Chisciotte che sembra vero. Ma poi, non appena si muovono, diventa subito un film di Franco e Ciccio. Cervantes guarda, saluta, e se ne va...

Solimano ha detto...

Sissi, hai la mia e-mail, potevi avvertirmi senza venire a sfottere nel blog, comunque grazie.
Giuliano, Altan è venuto proprio al momento giusto: ci ha permesso di parlare di alcuni film di cui non avremmo parlato, a parte quello di Pabst di cui hai scritto tu.
Io sono curioso anche di quello russo con Cherkassov, l'hai visto?

saludos
Solimano