domenica 3 agosto 2008

Sempé

-Ensemble, nous allons relire votre pièce. Puis, après,
nous y ajouterons par-ci, par-là, quelques gags désopilants.

Solimano
Le sei vignette di Sempé che inserisco in questo post sono tratte da due libretti che comprai a Parigi negli anni Sessanta. Uno è "Sauve qui peut", l'altro è "La grande panique", tutti e due editi da Denoël, rispettivamente nel 1964 e 1965.
Jean-Jacques Sempé, universalmente noto come Sempé, nasce a Bordeaux nel 1932. Dopo qualche anno di gavetta, ottiene il successo nel 1957, e da allora collabora regolarmente con grandi giornali e riviste: Paris-Match, Punch, L'Express, New York Times, New Yorker. Dal 1960 quasi ogni anno esce un suo album presso l'editore Denoël. Ben nota è la sua collaborazione con René Goscinny.
Cinque delle sei immagini si riferiscono al mondo dei libri e del teatro.
Trascrivo sotto ogni immagine la didascalia francese per facilitarne la leggibilità.

-Dans votre dernier roman, il apparait nettement que
vous etes un inquiet et un angoissé. Expliquez-nous cela...

-Mais non, Monsieur Martin, on n'a pas changé
une ligne de votre pièce; on en prend une autre...

-J'ai modifié tout le deuxième acte, Lucienne, dis-moi ce que tu en pense...

Pour sa fondation, le Jury du Prix pour l'Expansion de la Lecture
dans toutes les Classes Sociales accorde le grand prix
à M. Gauthier d'Anguepierre pour son livre
"Monographie sur les consolettes Louis XV existant encore"

-Quand j'etais jeune je voulais tout faire sauter,
maintenant j'ai peur ça saute réellement...

5 commenti:

Habanera ha detto...

Adoro Sempè ed il suo umorismo sottile e garbato.
Caro Solimano, non potevi fare scelta migliore per regalarmi un sorriso in questo afoso pomeriggio agostano.

Besos
H.

Solimano ha detto...

Habanera, anche per me la sottigliezza di Sempé è impagabile.
Prova a pensare come quasi tutte queste vignette possono applicarsi in modo terapeutico a tutti quelli che vivono la rete con la fregola della pubblicazione cartacea.
Sempé è un mago di finezza, ma non è una finezza stile Peynet, è una finezzaa a lama affilatissima.

saludos y besos
Solimano

Giuliano ha detto...

Io sono affezionatissimo alla vignetta con la 2CV e i marziani, prima o poi la porto qui - se non l'ho già fatto l'anno scorso...

Roby ha detto...

Conoscevo Sempé senza sapere che fosse lui... cioè, ne conoscevo il tratto, ma non il nome! Ed ora ho colmato la lacuna!!!! Che soddisfazione!!!

Roby

arfasatto ha detto...

Sempé, gentile e perfettamente francese, anzi parigino. L'ho sempre amato, anche io ho La Grande Panique, più altri in italiano...ma per le didascalie poco conta. Se non sbaglio, lo stesso Sempé assomiglia moltissimo al personaggio delle sue strip. E' lui stesso.
Grazie del regalo, con i fumetti ce la intendiamo a meraviglia, col cinema non sempre, ma c'è quel Trintignant...