martedì 2 settembre 2008

Visitatori d'agosto

Donatella Sassaroli (Olga Karlatos)

Solimano
Ecco la classifica dei dodici post più visitati nel mese di Agosto 2008.

Primo: Le sirene nel cinema con 2135 richieste per pagina. In luglio era al primo posto con 2516 richieste. Quindi c'è stato un calo di quasi quattrocento richieste, ma il numero continua ad essere altissimo e non giurerei sul dato di settembre, perché l'effetto TV c'è ancora e può essere che ad agosto la TV l'abbiano guardata di meno.

Secondo: Mediterraneo (Le coppie nel cinema) con 441 richieste. Il merito è di Vassilissa (Vanna Barba). Il mese scorso non era in classifica.

Terzo: Il libro della giungla con 440 richieste. Il mese scorso era secondo con 502 richieste. Continua a calare, ma resiste bene.

Quarto: La bella scontrosa (Le coppie nel cinema) con 403 ricichieste. Il mese scorso era terzo con 460 richieste.

Quinto: La melevisione con 310 richieste. Il mese scorso non era in classifica. Ecco una bella sorpresa.

Sesto: Il tempo delle mele (La moda nei film) con 257 richieste. Il mese scorso era quinto con 230 richieste.

Settimo: La cicogna (Gli animali nel cinema) con 220 richieste. Il mese scorso era quarto con 260 richieste.

Ottavo: Romeo e Giulietta con 219 richieste. Il mese scorso era nono con 181 richieste.

Noni: Pirati (Fumetti d'agosto) e Il club Milady de Winter con 170 richieste. Il mese scorso Pirati era sesto con 210 richieste ed Il club Milady de Winter non era in classifica.

Undicesimo: La carica dei 101 con 145 richieste. Il mese scorso era dodicesimo con 148 richieste.

Dodicesimo: Oche ed anatre (Gli animali nel cinema) con 143 richieste. Il mese scorso non era in classifica.

Entrano in classifica Mediterraneo, La melevisione, Il club Milady de Winter, Oche ed anatre.
Escono di classifica Il grattacielo rotante, Travolti da un insolito destino, Robin Hood e Lady Marian, Odissea.

Le richieste dall'estero sono state il 13.70% del totale (a luglio erano state il 12.62% quindi sono ancora cresciute): Stati Uniti 270, Svizzera 235, Francia 165, Germania 142, Spagna 129, Regno Unito 116, Canada 89.

Richieste per pagina nei nove mesi di statistica:

Dicembre: 18364
Gennaio: 31312
Febbraio: 31400
Marzo: 38818
Aprile: 35817
Maggio: 34794
Giugno: 38705
Luglio: 37776
Agosto: 41145

Un aumento del tutto inatteso (prevedevo un calo) non solo rispetto a luglio, ma rispetto a tutti gli altri mesi. Si tratta di oltre 2000 richieste in più rispetto a marzo, che era stato il mese record. Ho cercato di capire questo fenomeno ed ho visto che ci sono stati tre giorni con richieste superiori alle 2000 (19, 20, 22 agosto). Il 19 agosto è il record, con 2632 richieste.
La mia provvisoria conclusione è che possono verificarsi casi di visitatori che si aggirano a lungo nei post in archivio cliccando da tutte le parti e generando quindi discontinuità di questo tipo. Naturalmente mi fa piacere che l'archivio sia attraente (da noi la home page è un po' la punta dell'iceberg), ma preferisco ragionare non su casi eccezionali -che comunque possono ripresentarsi- ma sulla normalità dei comportamenti: il visitatore medio fa tre richieste, una modica quantità simpatica.
Per settembre non azzardo previsioni. E' cominciato bene, ieri abbiamo fatto il nuovo record di visite: 719. Le pagine viste sono state 1994.

P.S. Come immagini per questo post, scelgo quattro immagini di un film di cui riparleremo a breve: Amici miei (1975) di Mario Monicelli.

P.P.S. Buon compleanno, Giuliano!

33 commenti:

angela ha detto...

In bocca al lupo, dunque.
Con affetto :)

mazapegul ha detto...

Caro Solimano, ho solo un appunto su questo bellissimo blog: l'indice tematico e' ordinato per numero di post, piuttosto che in ordina alfabetico. Questo rende la ricerca un po' difficile.
Sarebbe meglio, forse, tenere isolati i riferimenti ai grandi autori (di post) e alle grandi serie (i fumetti, per esempio), e lasciare il resto il ordine alfabetico.
Ciao,
Nicola

Solimano ha detto...

Angela grazie! Confido che tu continuerai a seguirci e cercheremo di dartene dei buoni motivi per farlo.
Mazapegul, grossa questione che mi interessa anche al di là del blog, proprio come business case. Mi tolgo subito due argomentazioni di tipo non razionale, però comuni a Giuliano ed a me.
A noi non piace scrivere Ford John, ma John Ford, in quanto si tratta di un amico. E vabbè.
Poi, il colonnone interminabile sulla destra, alla ndo cojo cojo a noi ci attizza, sembra la pesca di Santa Rita o di San Pasquale Bailonne (protettore delle donne).
Ma torno alla logica aristotelica.
Il problema è strutturale, legato al fatto che qui dentro ci sono più di mille post, a fine anno potremmo essere attorno ai 1500.
Il colonnone sulla destra teoricamente dice tutto ma in diversi casi pratici ci sono dei sistemi migliori (a parte il fatto che il colonnone è difficile da segmentare per ragioni di software Blogger).
Un'ottima panacea è il Google interno al blog, che difatti molti stanno imparando ad usare. E' in cima alla home page sulla sinistra. Lo uso spesso anch'io e lo trovo comodo ed efficace, se mirato ad un obiettivo chiaro.
Un altro sistema utile è imparare a consultare sul contatore l'elenco delle richieste per pagina del mese, che è in ordine di frequenza di richieste: si clicca e ci si arriva. Se un post è molto visitato ci sarà un motivo, quindi andiamolo a vedere.
Un altro sistema che trovo divertente è usare il Google normale (immagini) ad esempio per vista logica: "Parigi nel cinema", "La moda nel cinema" e così via (raccomando l'uso delle virgolette se no c'è l'inflazione). Perché lo trovo divertente? Perché è come le vetrine dei negozi: uno cammina, guarda le vetrine e poi decide di entrare.
Tutto nell'ottica che questo posto vuole essere colto e popolare, popolare e colto, cosa non facile ma necessaria.
Sai cos'è che mi manca veramente? L'evidenza degli ultimi commenti, a partire da quello più recente (come c'è in Splinder). E ti dico sfacciatamente il motivo vero per cui vorrei avere questa possibilità. Perché la userei in modo del tutto strumentale per portare di nuovo in evidenza post a cui credo e che sono poco visitati.
Ma ogni giorno se ne imparano delle nuove. Con tutte le critiche che si possono fare al mondo dei blog, oggi i blog sono i posti dove veramente succedono le cose e succedono in modo friendly e ruspante, anche nei litigi, oltre che negli abbracci.

grazie e saludos
Solimano

Habanera ha detto...

E pensare che Solimano & Co. 18 mesi fa non sapevano neppure cosa fosse di preciso un blog.
Hanno detto: proviamoci!
Ed ora eccoli qui, proiettati vertiginosamnete verso le mille ed oltre visite al giorno. E non parliamo delle pagine viste... sono numeri da capogiro.
Complimenti (meritatissimi) a tutti ed auguri molto molto speciali a Giuliano per il suo compleanno.
H.

angela ha detto...

Condivido per l'ordine alfabetico (io dico Frank Zappa, ad es.) e sull'approccio "scatola magica". Per me funziona così e mi diverte molto girare a caso. Ho riscoperto vecchi film, passioni e non sempre mi va di lasciare traccia (con un commento) del mio passaggio. Trovo, comunque valida l'osservazione di Solimano, a proposito dell'evidenza degli ultimi commenti. Quanto ai vecchi post, c'è chi ne ripropone uno vecchio al giorno, magari quello pubblicato lo stesso giorno, ma l'anno prima.

angela ha detto...

Giuliano, AUGURI!
Con pensierino cinematografico
Perché è un bravo ragazzo,
perché è un bravo ragazzo...
perché è un bravo ragazzo...
nessuno lo può negar!
Baci, baci, baci :))

gabrilu ha detto...

Caro Solimano tu scrivi:

Sai cos'è che mi manca veramente? L'evidenza degli ultimi commenti, a partire da quello più recente (come c'è in Splinder)

Beh, la cosa invece è possibilissima. Ci sono in giro molti Blog ospitati su Blogger che hanno gli ultimi commenti in evidenza. Strano che tu non ne abbia notato mai nemmeno uno. Non è una funzionalità offerta da Blogger ma pare basti fare una piccola manovretta nella Bacheca del vostro blog e il gioco è fatto.

Se volete provarci anche voi seguite il link che indico più sotto e seguite le istruzioni.
Basta fare qualche prova e vedere se la cosa funziona.
Se la cosa non riesce non avete niente da perdere ma se invece la cosa funziona magari siete contenti. Io non ho fatto prove perchè per farle dovrei allestire una simulazione di blog su Blogger e francamente in questo momento non ne sento l'esigenza e nemmeno la curiosità. Quindi suggerisco ma non garantisco.

http://tinyurl.com/6l6okh

Queste stesse cose te le avevo scritte, caro Solimano in posta privata tramite e-mail nello scorso aprile (esattamente l'11 di aprile) ma forse non hai avuto la mia mail, visto che non ho mai ricevuto una risposta.

Tant'è che avevo pensato che in fondo la faccenda di avere in evidenza nel vostro blog gli ultimi commenti non è che poi vi interessasse più di tanto, e quindi non ho insistito.
Sull'uso poi dei commenti in modo prevalentemente strumentale vabbè. Io ho un'idea meno markettara dell'uso dei commenti, ma questo non ha importanza.

Ciao a tutti

giulia ha detto...

Come siete bravi... Io vorrei davvero imparare di più come funziona un blog. Ma sono davvero una principiante senza speranza.
Complimenti per il successo di questo blog che del resto lo merita, ma non sempre ciò che ha merito ha successo. Un caro saluto a tutti, Giulia

Roby ha detto...

GIULIANO!!!!!!!!!! AUGURI!!!!!!!!!!!!!

Buon compleanno con affetto da

ROBY

[:->>>]

PS: e riguardo ai visitatori agostani... che altro aggiungere?

[%-)]

Dario D'Angelo ha detto...

Da visitatore agostano mi complimento ancora e mi unisco agli AUGURI! :-)

ps i commenti sono facili da inserire, io ho anche dato la possibilità di pescare un post a caso... è poco utilizzato dai visitatori ma credo che sul vostro blog avrebbe molto più successo :-). Volendo, come soluzione, penso che potreste anche doppiare l'elenco inserendo macrocategorie (poche e ben evidenziate)

Habanera ha detto...

Gabrilu, grazie per il suggerimento di cui ho approfittato subito anch'io.
E' stato facilissimo seguire le istruzioni, un gioco da ragazzi se si sa cosa si deve fare.
Credo proprio che Solimano quella e-mail non l'abbia mai ricevuta, altrimenti avresti visto comparire subito, come per magia, questo simpatico gadget nei nostri blog.

Ciao e grazie
H.

Solimano ha detto...

Ottimo! Habanera ha provveduto a mettere l'evidenza degli ultimi commenti sia sul Nonblog che su Abbracci e pop corn.
Certamente, appena ci avrò preso confidenza, userò questa possibilità per evidenziare post che ritengo buoni ma poco visti. Come fa un buon negoziante che mette la roba buona che non vende in vetrina, e fa benissimo. E' marketing, anzi Marketing, attività molto seria. Vado subito a comprare il grembiule rigatino da negoziante e mi metto anche quattro pennarelli di colori diversi nel taschino del grembiule. La biro, ce l'ho sopra l'orecchio.

saludos
Solimano

Roby ha detto...

Allora, Solimano, già che il negozio è ancora aperto ne approfitto per ordinarti un 250 gr di "Moda nel cinema" e una mezza dozzina di "Luoghi". Me li incarti, che passo a prenderli fra un po'? Se poi mi aggiungi anche uno zinzinino di "Oggetti" , meglio!

R.

PS: pago Bancomat: va bene?

elena ha detto...

Io che invece sono notoriamente una rompiscatole, (notoriamente per chi mi conosce, e dato che non mi conoscete ve lo dico espressamente:)), dico questo: perché il Solimano c'ha sta fissa dei numeri? ovverossia di quanti visitatori sono passati, quanti hanno letto il tal post, quante pagine ha letto ogni visitatore, se mentre leggeva beveva il caffé o il cappuccino, in quanti si stavano mettendo le dita nel naso, in quanti erano in canottiera,e in quanti in smoking, quanti si stavano fumando una Camel light e quanti una Lucky Strike silver (io, per esempio), quanti avevano appena mangiato coniglio e quanti mozzarella?
Sembrano le statistiche che al tempo dei tempi dovevo sorbirmi dalla direzione vendite, che poi non ne indovinava una.
Il blog è bello, è interessante, chi ci capita ci ritorna.
Perché accanirsi con questa visione un po'aziendale della rincorsa del primato delle vendite?
Comunque saludos al Solimano e tanti auguroni a Giuliano!
Elena

Anonimo ha detto...

Ma dove le avete viste tutte queste sirene in TV da un po' di mesi a questa parte?
Io sono un fissato della tele e tutto questo "sirenume" non mi risulta (purtroppo!!!)
Gran bel blog, però sono d'accordo con Ele...
Felix

Solimano ha detto...

No, Elena, tu non sei una rompiscatole, sei semplicemente una che irride e offende, ma ti capisco. Irridi e offendi perché parole come efficienza, efficacia, progetto, decisionalità, fattività, divulgazione acculturata per te sono bestemmie.
A me, se 700 persone trovano questo posto gradevole e/o utile fa piacere, se sono 701 mi piace ancora di più. Evidentemente a te piacciono le cose sgradevoli e/o inutili e ne trovi quante vuoi, dappertutto.
Ti do una buona notizia: il tuo tipo di fissa è largamente maggioritario, il mio tipo di fissa è largamente minoritario.
Che farci? Ognuno si tenga la fissa sua, la rete è grande! Che sia la fissa della rete, essere grande?

good luck
Solimano

Roby ha detto...

NB: c'è un telefilm adolescenziale con tre ragazze-sirene su Mediaset (o almeno c'era fino a poche settimane fa) ma non mi ricordo il titolo. Un incrocio fra Beverly Hills 90210 e Una sirena a New York.

R.

Silvia ha detto...

E io che credevo di essere in un salottino raccolto a sorseggiare un tè verde...:)
Numeri da capogiro, complimenti.
E meritati.
Pochi blog sono belli così e con pubblicazioni quotidiane e di livello.
Mi pare ovvio e giusto cercare riscontro, altrimenti questa fatica/piacere risulterebbe frustrante ed inutile.
E' ovvio che a me Silvia, i numeri interessino poco, ma io ho un blog di altro genere e tenore e la mia gestione non è certo di carattere divulgativo.
Sono contenta quindi di trovarmi in un'aula magna multietnica:)
Credo che Gabrilu abbia fatto una segnalazione importante perchè sarà risultato davvero complicato per voi rispondere a tutti i commenti sparsi per i post senza avere un elenco di quelli del giorno.

AUGURONI a Giuliano che mi pare che in questi giorni diventi un po' più grande.

E poi, sono qui che aspetto fiduciosa il prossimo post:)
Grazie

elena ha detto...

Se uno lancia dei petardi, il Solimano risponde con le bombe cluster e il bombardamento a tappeto.
Non era mia volere e non credo di essere stata offensiva nell'esprimere un mio parere. Certo, ho tentato di metterci dell'ironia, autodefinendomi pure una rompiscatole nella premessa, per attutire il colpo, e senza volontà di irrisione, ma l'offesa è come il comune senso del pudore: ognuno ha il suo limite. E di solito quanto più si crede di essere nel giusto, quanto più la soglia è bassa.
In ogni caso, tra il dire di una persona che ha la "fissa dei numeri"e sentirsi rispondere di giudicare come delle bestemmie "parole come efficienza, efficacia, progetto, decisionalità, fattività, divulgazione acculturata" e soprattutto che a me piacerebbero "le cose sgradevoli e/o inutili", mi sembra francamente esagerato.
Del resto quando qualche giorno fa avevi commentato nel mio blog parlando genericamente di "culturaggine individualistica" e del fatto che bisogna "uscire dalla sottocultura blogghiera basata sui commenti a complimentosità generalizzata. Tutto per far salire quel benedetto contatore che altrimenti non si schioda in modo spontaneo." avrei potuto offendermi anch'io. Non mi sono offesa perché il bisogno di far salire il "benedetto contatore che senò non si schioda", non mi appartiene.
Ripeto quella che è la mia opinione: se un blog ha dei contenuti ottiene consenso e lettori, se non li ha no, questa corsa al primato mi ricorda la rincorsa allo share televisivo.
QUesto blog rimane bello e interessante anche se le persone che lo leggono sono 700 e non 701.

Arfasatto ha detto...

Eppure è una roba (come dicono a Milano)...ho mandato 3 (tre) commenti, e non uno che sia visualizzato. Poi do sempre la colpa al mio povero cellulare, magari è del tutto incolpevole.
Da quando vi conosco, due o tre mesetti e non di più, siete un appuntamento quotidiano. Per non parlare del nome del blog, semplicemente stu-pen-do. Ma a chi è venuto in mente? I numeri sono numeri, se ci sono tanti visitatori perché non dirlo? Anche se ce ne fossero pochi sarebbe utile saperlo; e curioso; e interessante. A me piace anche sapere quali sono i post più visitati, e mi piace congetturarne il perché. Chissà perché pensavo/speravo in Calvin e Hobbes.
Poi una considerazione sul colonnone infinito a ds; sarà una scatola magica, quello che volete. Io mi ci metto d'impegno, con animo pacato ed infinita pazienza, calma zen; poi dopo un po' mi viene la smania e mi affido alla ricerca alla google. Lo so, non è la stessa cosa, ecc, ma è veloce, facile. Un raggruppamentio dei post per grandi temi mi piacerebbe.
A Giuliano ho già fatto gli auguri in extremis ieri sera alle 23,59.
Saluti

Anonimo ha detto...

Ah, beh, un telefilm adolescenziale trasmesso da Mediaset non è né cinema né TV. Io non lo prenderei proprio in considerazione!
Mediterraneo invece si che l'hanno rifatto di rechente. Il mese scorso mi pare, il Tempo delle mele 1 e 2, di fila. E la melevisione c'è da una vita ormai -bei tempi quelli di Tonio Cartonio!_ ma non è primo.
Un post sullo Squalo e gli Squalinel cinema? In agosto avreste fatto il Tutto Esaurito? Sarebbe stata una bella prova del 9, chi lo sa...
Penso che la Tv non sia un fattore determinante per la consultazione dei vostri post, ma più una variante. Lo dimostrano post in questa classifica che con la Tv -purtroppo_ non hanno niente a che fare. E magari, per come sono stati scritti, o le foto scelte o le visite di due secondi fatte per errore,
non lo so.
Spunti per riflettere ce ne sono sempre.
Felix

gabrilu ha detto...

Che discorsi, Habanera.

E' ovvio che Solimano non ha mai ricevuto quella mia mail, sennò mi avrebbe risposto.

Anche se per far questo avesse dovuto attraversare un marciapiede.
E noi sappiamo, nevvero, quanto costi a certe persone anche semplicemente andare da un marciapiede ad un altro.
C'è chi non riesce a reggerla, 'sta cosa. Parlo in generale, veh, che a venir tacciati di "irridente ed offensiva" ormai l'ho capito che qui dentro non ci vuol molto.

Però in fondo, un "grazie, NON siamo interessati" lo si può scrivere sempre, non trovi?
E' roba così difficile? Vabbè. Non sono questi i problemi veri.

Come sono altrettanto sicurissima che Giuliano non ha mai ricevuto la mia mail di Auguri di Buon Compleanno che gli ho inviato privatamente.

(Avevo pensato di ricopiarla qui, quella mia mail ma poi ci ho saggiamente ripensato. Chissà, magari c'è chi potrebbe ritenere la cosa "irridente ed offensiva" quindi meglio evitare, anche se era solo un augurio di genetliaco)

Ciao a tutti e tanti auguri ad Abbracci e Pop Corn.

Continuerò a leggervi contribuendo così, nel mio piccolo, a farvi alzare il contatore.

Roby ha detto...

Nota dell'economa di casa:

1. ricomprare il thè verde (in dispensa è quasi finito)

2. di peperoncino invece ce n'è in abbondanza

3. la scorta di salatini, noccioline e pistacchi per ora regge

4. ...e appena finisce 'sto caldo, una bella stecca di cioccolato per uno: fondente, che fa meno male!!!

R.

Giuliano ha detto...

Grazie a tutti e a tutte per gli auguri! Mi sono preso un giorno o due di libertà.
Giuliano
P.S.: a volte le mail non arrivano, per svariati motivi: ho notato che alle volte basta scrivere le nostre lettere accentate, o mettere qualche immagine in più, che subito gli antivirus bloccano tutto, e senza nemmeno avvertire. La settimana scorsa ho spedito tre volte un file word a mio fratello, e non gli arrivava mai. Poi mi sono ricordato che lo avevo messo su due colonne: ho tolto l'incolonnamento e miracolosamente è arrivato...
Io rispondo sempre alle mail, anche perché me ne arrivano pochissime e non faccio fatica.

Solimano ha detto...

Abbracci e baruffe, litigi e sorrisi!
Dunque.
Elena, così ho scritto nel tuo blog:
Però bisogna dirla tutta, anche se non è piacevole. D'accordo prendersela con l'ignorantaggine, ma cosa facciamo, tutti noi, oltre che lagnarci della situazione?
Generalmente facciamo della culturaggine individualistica, e parlo soprattutto della rete, in cui mi sono stufato di vedere tanti blog ognuno colla sua bibliotechina Anobii e colla sua lista dei post migliori del giorno. Ma che si mettano insieme e si diano un progetto! Un gruppo qualificato di cinque persone può fare molto, basta uscire dalla sottocultura blogghiera basata sui commenti a complimentosità generalizzata. Tutto per far salire quel benedetto contatore che altrimenti non si schioda in modo spontaneo. E allora lo si fa in modo spintaneo. Noi ci stiamo provando in due blog (tu sai quali sono) e i risultati sono superiori alle previsioni. Però vorrei vedere altri gruppi muoversi in quel senso: si fatica meno e si ottiene di più. Ma non lo vedrò: l'individualismo lagnoso prevarrà sulle individualità forti però concordi. E ognuno si lagnerà nel suo blogghettino di come va male il mondo...

Evidentemente era un discorso non generalistico ma generale, quindi non a te rivolto, ma a tutti. Mi condivido, ed è un discorso che farò ancora, anche se so che dà fastidio. Lo faccio perché vedo tanti talenti (a cui magari appartieni) coinvolti in vezzi e malvezzi blogghieri quando si potrebbe fare tanto di piacevole ed utile, puntando sulle individualità concordi e non sugli individualismi.
Sono lieto nel sentire che
efficienza, efficacia, progetto, decisionalità, fattività, divulgazione acculturata per te non sono bestemmie. E quindi mi scuso. Però, occhio, allora fai parte anche tu della fissa minoritaria, perché guardati intorno e pensa alle tue esperienze: quanti ne vedi che, al di là delle petizioni di principio (che non costano nulla), non apprezzano efficienza, efficacia etc etc? E' un grave problema italiano: c'è da fare.
Per il resto, giudica tu se le tue parole erano appropriate al mio post serio, faticoso, volto a capire, non propagandistico e con tanti numeri tutti verificabili.
Silvia, grazie. Leggiti, se puoi, il post sulla signora Peppina, che ho pubblicato oggi. Credo che ti divertirà in quanto etnicamente coinvolta...
Felix, grazie torna a trovarci.
Dario, sono attizzato dall'idea del post a caso, e anche Giuliano lo è. Aspettati di tutto e grazie. A presto.
Arfasatto, ti consiglio caldamente di scavare fra le varie funzioni del contatore. Si capiscono molte cose di quello che succede veramente in rete, e da imparare ce n'è tanto. Nel contatore ho lasciato aperte tutte le funzioni possibili, tranne le provenienze che non posso aprire, e Blogger ha ragione nell'impedirlo.
Gabrilu, anch'io leggerò il tuo sito e il tuo blog, non per ricambiare, ma perché sono ottimi posti. Sul resto, ho i miei argomenti, ma dico solo che mi secca e mi spiace che fra noi due si sia creato un impasse. Non so che fare per uscirne.

grazie a tutte ed a tutti e saludos
Solimano

mazapegul ha detto...

M'era sfuggito il compleanno di Julien!!!!!
Auguri! Torte! Candeline! Tirate d'orecchi!

elena ha detto...

Caro Solimano, non so se te ne sei accorto, o se il tuo era un rimando, ma il mio blog si intitola proprio "C'è da fare", e il sottotitolo è "motivi per alzarsi al mattino". Quindi, il pensiero di fondo è: sì, c'è da fare, ma prima di fare, bisogna trovare dei motivi validi, giusti, coerenti, per alzarsi al mattino.
Per me i motivi principali per alzarsi al mattino non sono quelli dell'efficienza, dell'efficacia,del progetto, della decisionalità, della fattività, né tantomeno della divulgazione acculturata, (ché già il termine "acculturata" mi sembra una davvero povera dichiarazione d'intenti).
Certo, posso mirare anche a quei motivi, ma diciamo che non sono in cima ai miei pensieri, come in cima ai miei pensieri non c'è il pensiero del numero di lettori che il mio blog riesce a catturare.
La mancanza di efficienza, progetto, decisionalità etc. è un grave problema italiano, sono d'accordo, ma lo vedo più un problema per gli uffici pubblici, i ministeri, le segreterie delle scuole, tanto per fare degli esempi, che un problema di blog. Per questo la mia risposta al tuo commento nel mio blog era stata questa: ... posso essere d’accordo sull’inutilità della lagnanza e sul fastidio generato dal blog salotto, con lo scambio di visite complimentose, i rimbeccamenti, le frecciate, i litigi, le invidie, la puzza sotto il naso con i nuovi arrivati, l’arredo del blog con i link giusti, la bibliotechina, i pezzi migliori, il presenzialismo per farsi conoscere e sotto a tutto la corsa al contatore. Tutto come in un vero salotto, dove al posto della libreria con i bei volumi rilegati da esibire c’è Anobii, al posto delle fotografie sul buffet ci sono i link con la gallery, e sui divani c’è seduto il letterato di turno.
Non vedo invece la grande utilità del riunirsi in quattro o cinque a scrivere in un unico blog. Parli di risultati e di minor fatica. Dipende da cosa si vuole ottenere: non so che risultati vi aspettiate e quale sia la fatica di cui parli. E’ apprezzabile avere un progetto, ma non so quale sia il vostro. Forse sono io che non l’ho capito o forse non è così evidente.
Io ho aperto il mio blog e semplicemente ci scrivo. Senza link, senza bibliotechina, senza gallery. Esco poco e faccio complimenti solo a chi, a mio parere, li merita. Chi passa di qua e si ferma è benvenuto. Per il resto non credo di fare né cultura né culturaggine individualistica. Sono solo una che si guarda intorno e scrive quando le va."
Ripeto ancora qui il concetto, perché forse sono dura di comprendonio: qual è il progetto di questo blog? arrivare al maggior numero di persone per quale motivo?
Per finire, forse il mio commento al tuo pezzo era un po' colorito, o pungente, ma non mi sembra offensivo. Soprattutto non mettevo in dubbio l'attendibilità dei numeri o la fatica della ricerca. Quello che criticavo e che mi sembra legittimo criticare, era proprio questa ansia del primato, del cercare il consenso tra i visitatori con una mentalità di marketing aziendale. Cosa ti devo dire, Solimano, io la penso in modo diverso, e per dirtela tutta, al rappresentante di farine che si annota le date di nascita delle clienti per fare bella figura, solo ai fini della vendita, io non avrei comprato mai neanche un grammo di farina tanto mi sarebbe sembrato falso e meschino. Un piccolo Berluscones in divenire. I motivi per alzarsi al mattino per me sono altri.
Grazie per l'ascolto e saluti a tutti.
Elena

Giuliano ha detto...

Cara Elena, non c'è nessun motivo, nessuna ansia, niente di niente. C'è solo che ci stiamo divertendo, io e Solimano (anzi, prima lui che è il fondatore del blog).
Posso dirti che è una discussione un po' stucchevole? Siamo anche noi molto sorpresi del numero di persone che fanno clic per leggerci, e siamo ben coscienti che è l'argomento scelto che aiuta, e che c'è molto di casuale nell'arrivare da Google. Mi sembra che tutto questo sia stato detto.
Per quel che mi riguarda, cerco di mettere sempre in secondo piano il mio parere, perché so che a chi legge non importa molto se un film (o un libro) mi è piaciuto oppure no; però può essere utile leggere i dialoghi con calma, o rivedere qualche immagine. Questo è quello che facciamo, a noi piace.

Roby ha detto...

Mi diverto anch'io, e da matti. Dev'esserci per forza un motivo, un progetto? E allora, per me è quello di far due chiacchiere in rete su qualcosa -come film, telefilm, cinema e tv- che mi piace, mi incuriosisce, mi interessa. La soddisfazione maggiore, per me, è "impaginare" il post, scegliendo quali immagini inserire e dove inserirle. Spesso, nel mio caso, il post nasce intorno alle immagini, e non viceversa!

Un bacione da Firenze a tutti/e

Roby

Giuliano ha detto...

Trenta commenti a un post non li avevo mai visti. Che bello! Mi tuffo subito sul trentesimo, che ha da esser mio.

elena ha detto...

Caro Giuliano, arrivo al commento n.31 per dirti che forse non hai seguito tutta la storia, che in effetti è assai noiosa e piacerebbe anche a me che finisse qui, ma se ti dai la pena di leggere i commenti sopra verrai a sapere che la storia del "si deve avere un progetto" anzi del "Ma che si mettano insieme e si diano un progetto!" non è una mia affermazione, ma di Solimano che è venuto a scriverla in un commento nel mio blog.
Io invece la penso esattamente come te: nessun motivo, nessuna ansia, niente di niente.
Spero sia finita qui.

Giuliano ha detto...

Cara Elena, io con Solimano ci parlo quasi tutti i giorni, dal 2001 in qua.

Roby ha detto...

Al commento n° 33 che succede? Arriva un medico ad auscultarti? Comunque, per non saper nè leggere e nè scrivere, me lo accaparro io (che con Solimano, Giuliano ed altri della squadra corrispondo da circa un anno, via e-mail o post, senza aver riportato danni psicofisici irreparabili... pregasi cfr faccina sorridente/ironica qui sotto!!!!!!)
[;->>>]