venerdì 5 febbraio 2010

Le coppie nel cinema: Maledetto il giorno che t'ho incontrato (1)

Margherita Buy in "Maledetto il giorno che t'ho incontrato"

Maledetto il giorno che t'ho incontrato (1992) di Carlo Verdone Sceneggiatura di Carlo Verdone, Francesca Marciano Con Carlo Verdone (Bernardo Arbusti), Margherita Buy (Camilla Landolfi), Elisabetta Pozzi (Adriana), Giancarlo Dettori (Attilio), Stefania Casini (Clari), Renato Pareti (Loris), Dario Casalini (Flavio), Alexis Meneloff (Prof. Altieri) Musica: Fabio Liberatori Brani di Jimi Hendrix: "Stone Free", "The wind cries Mary", "Foxy lady", "Catfish blues" Fotografia: Danilo Desideri (112 minuti) Rating IMDb: 6.9

Solimano

Bernardo Arbusti (Carlo Verdone), che vive a Milano, fa spesso un sogno spiacevole verso mattina: i genitori lo rimproverano perché nella vita non sta facendo quello che volevano loro. A quasi quarant'anni, Bernardo ha un ridicolo codino e un abbigliamento giovanilistico. Scrive biografie dei divi del rock, adesso ha in mente un grosso colpo: la biografia di Jimi Hendrix (quelli come Bernardo hanno sempre in mente il grosso colpo che non arriva mai).

Però, sentimentalmente, Bernardo è a posto: vive con Adriana (Elisabetta Pozzi) di cui è innamoratissimo. Oggi Adriana tornerà da un tour sul Mar Rosso (lavora nella stampa) e Bernardo, uscendo di casa, appiccica un biglietto carino alla porta per salutarla.

Bernardo ha un piccolo sancta sanctorum in cui tiene le fotografie più care, ecco la foto di Adriana, che però non c'è ancora. Al suo posto, arriva il postino con una busta: dentro c'è una cassetta registrata e Bernardo si mette ad ascoltarla preoccupato, perché la cassetta arriva da Adriana.

E Adriana spiega nella cassetta (quella vigliacca ha evitato il faccia a faccia) come qualmente fra loro due è finito tutto, addentrandosi in considerazioni riduttive sulla personalità di Bernardo. Dice anche che fra loro due, dal punto di vista sessuale, ormai è una minestra riscaldata. Per completezza di informazione aggiunge che ha un nuovo uomo: il giornalista francese in tuta mimetica che si vede nella foto con Adriana, in mezzo al sancta sanctorum.

Bernardo, prima della ferale notizia, aveva partecipato ad una trasmissione TV in cui aveva anticipato che nella biografia di Jimi Hendrix ci sarebbe stato un grosso scoop riguardante le circostanze della morte di Hendrix (notte del 18 settembre 1970 al Samarcand Hotel di Londra). E' una balla, Bernardo non ha niente in mano, dovrebbe andare in Inghilterra, ma dopo la botta sentimentale ha paura di volare, paura di tutto, si riempie di psicofarmaci, tarda aggli appuntamenti e parla a voce troppo forte nel ristorante. Loris (Renato Pareti), che lavora per l'editore e Clari (Stefania Casini) si accorgono che Bernardo è del tutto inaffidabile. Clari fa lo spelling di una parola: a-na-li-si. Bernardo andrà da uno psicanalista (da 80 sacchi alla seduta).

E qui entra in scena Camilla Landolfi (Margherita Buy), un'attrice giovane (non giovanissima). Nelle due immagini, sembra l'immagine della felicità. Non è così: sta girando uno spot pubblicitario che giungerà al quarantacinquesimo ciak: una volta Camilla sbaglia il nome del prodotto, una volta lo rovescia sul tavolo, una volta litiga con gli altri attori (compresi i bambini)... Insomma, anche Camilla va da uno psicanalista, quello da cui sta cominciando ad andare Bernardo. Solo che Camilla ci va da cinque anni.

Ecco Camilla dallo psicanalista, il Professor Altieri (Alexis Meneloff). Dovrebbe essere l'ultima seduta, Altieri dice che quello che è fatto è fatto, di più non si può. Camilla, senza se e senza ma, passa dal lei al tu e dice ad Altieri che si è innamorata di lui e che adesso, su questa nuova base, il rapporto fra loro proseguirà e sarà molto meglio di prima. Camilla è molto decisa, non vede gli ostacoli, non accetta alternative a quello che vuole lei, ed Altieri fatica a farla uscire dallo studio. In un certo senso, è vero quello che le dirà Bernardo: "Te posso dì na cosa? Tu non sei da analisi, sei da ricovero, ma de quelli immediati!!!"

Anche Bernardo è un po' fuori, però. Pensa di rispondere alla cassetta audio di Adriana con una cassetta video, in cui, vestito di un accappatoio bianco, racconta la sua nuova vita ad Adriana, dicendo che ha un'altra donna più giovane di Adriana, che va benissimo etc etc . Il poveretto pensa in tal modo di ingelosire Adriana e di farla tornare a lui... salvo mettersi a piangere come un disperato appena ha finito di registrare la cassetta (ci ha messo due giorni di prove e controprove).

E' Camilla a tampinare Bernardo, sulle scale del palazzo dove c'è lo studio di Altieri. Vuole che nasconda una sua lettera ad Altieri in una cartella d'archivio che lui consulta spesso (Altieri ha troncato ogni rapporto con lei). Bernardo cerca di sottrarsi, ma è tale la determinazione di Camilla che lo fa, ed i due cominciano a frequentarsi e raccontandosi reciprocamente progressi/regressi. Ma soprattutto si scambiano psicofarmaci. Durante una spesa al supermercato, Camilla racconta a Bernardo che, spacciandosi per una giornalista, è riuscita a parlare con la moglie di Altieri, che le ha detto che, dal punto di vista sessuale, il suo rapporto col marito è ormai una minestra riscaldata. A questo punto, ricordandosi ciò che gli aveva detto Adriana nella cassetta audio (sempre sul tema minestra riscaldata), Bernardo sviene nel supermercato.

Anche Bernardo si dà da fare, per recuperare con Adriana, che deve passare da lui per ritirare la sua roba. Bernardo la convince a fermarsi per cena, cosa che Adriana accetta, però con una smorfia. Proprio quando Bernardo mette in azione il suo piano di riconquista (che non avrebbe comunque nessuna probabilità di successo), arriva inattesa Camilla, che sente assoluta necessità di un certo tipo di psicofarmaci ed invade la casa, andando poi nel bagno da cui non riesce ad uscire. E' un'ottima occasione per Adriana, che se ne va per i fatti suoi, prendendosi anche la soddisfazione di rimbrottare Bernardo. In casa rimane l'ingenua ed invadente Camilla (non so fino a che punto ingenua...)
(continua)


2 commenti:

annarita ha detto...

...vediamo come va a finire.

Solimano ha detto...

... eh, fra poco tempo si scioglierà l'arcano... tu cosa dici, ci sarà il lieto fine oppure no?

grazie Annarita e saluti
Solimano