lunedì 1 marzo 2010

Visitatori di febbraio 2010

Nastassja Kinski in "Tess" (1979) di Roman Polanski

Solimano

I numeri del blog sono buoni, come negli ultimi mesi, ma questo post sui Visitatori di febbraio 2010 è diverso da quelli precedenti. Tratta una realtà che toccano con mano tutti i blog con tanti post in archivio: la classe degli asini. In questo blog, ad oggi, ci sono 1239 post, e come ci sono quelli molto visitati, così ci sono quelli visitati poco, pochissimo. E' bene che il blogghiere lo sappia (e che un po' ci patisca). Gli asini certamente non sono i film, magari sono i post e chi li scrive. Quindi, esco da considerazioni asinine: non spiegano tutto e forse ci vado di mezzo io. Però, oltre a guardare le gratificanti prime pagine delle statistiche, continuerò a guardare anche le ultime, a volte desolanti. In questo modo ho trovato questi dodici post che nel mese di febbraio hanno avuto solo una richiesta per pagina in tutto il mese. Ce ne sono più di dodici, ma ho preferito scegliere post tutti scritti da me: mea culpa mea culpa mea maxima culpa.

"La bruttina stagionata" (1996) di Anna Di Francisca

Questo è un grazioso film quasi sconosciuto, e le immagini in rete sono pochissime. Inoltre, come per quasi tutti i film della classe degli asini, il post è stato scritto nei primi tempi del blog, quando avevo meno esperienza nella ricerca delle immagini e - soprattutto - quando Google non dava ad AEP (Abbracci e pop corn) la visibilità odierna, perché il numero delle visite non era elevato.

"Chi ha paura di Virginia Woolf?" (1966) di Mike Nichols

Un film importante, ma poco conosciuto. Forse la migliore interpretazione della coppia Elizabeth Taylor - Richard Burton. Conta più il testo teatrale di Albee che la regia di Nichols.

"La congiura degli innocenti" (1955) di Alfred Hitchcock

Un film giallo per modo di dire: è più un film umoristico, ambientato in una spendida campagna inglese. Una delle primissime interpretazioni di Shirley MacLaine.

"Le invasioni barbariche" (2003) di Denys Arcand

Uno strano caso. Su "Le invasioni barbariche" ho scritto due post, l'altro è molto visitato. Ma ho capito i motivi, collegati alle immagini ed agli argomenti.

"La lettrice" (1988) di Michel Deville

Ottimo film, interpretato da Miou-Miou e che si svolge nella splendida località di Arles. Ma allora avevo poche immagini e piccole, non come queste.

"Relazioni pericolose" (1960) di Roger Vadim

I due ruoli principali sono di Gérard Philipe e di Jeanne Moreau, ciò malgrado, il film è quasi dimenticato. Vent'anni dopo, i film di Forman e di Frears hanno attirato l'attenzione della critica e del pubblico. Però stanno arrivando al film di Vadim delle belle immagini in rete... Potrei decidere di scrivere un altro post. Choderlos de Laclos è fra gli scrittori che preferisco.

"Mignon è partita" (1988) di Francesca Archibugi

Il film di Francesca Archibugi è altalenante: ci sono anche mesi di buone visite. Potrei fare una evidenza per un periodo molto più lungo di un mese... allora dagli asini si passerebbe agli asinissimi... meglio non farla...

"Lola" (1981) di Rainer Werner Fassbinder

Questo non me lo aspettavo. Il film è tra i migliori di Fassbinder e Barbara Sukowa è perfetta nella parte di Lola. Può accadere che un post non venga visitato e poi, per qualche motivo, arrivino finalmente le visite. Succede di tutto, in rete.

"Lolita" (1962) di Stanley Kubrick

Un film inflazionato di post. Tutti scrivono post su Lolita di Kubrick. La conseguenza è che i retaioli si trovano di fronte una scelta vastissima di siti e di blog. Mi è successo anche per altri film molto noti, su cui avevo delle aspettative. Ma siamo in tanti, troppi. Quando ho capito, ne ho tenuto conto nelle scelte.

"Madame Bovary" (1991) di Claude Chabrol

Eppure, su questo film non mollerò. Vorrei scrivere un post o due per la vista logica "I libri nel cinema". Il film di Chabrol è scandito in modo tale che si presta molto, ad illustrare Flaubert.

"Notre-Dame de Paris" (1956) di Jean Delannoy

Tanti, a visitare il Ritratto di signora di Gina Lollobrigida basato sul film "La provinciale" di Mario Soldati. Pochissimi, per ora, la cercano come Esmeralda.

"Tess" (1979) di Roman Polanski

Anche qui, può darsi che scriva un altro post o due, perché il film lo merita. Evidentemente, la presenza di Nastassja Kinski ha affollato la rete di post e i visitatori hanno larga scelta. In questi casi, o non si scrive, o si punta su un argomento specifico (il libro, il paesaggio etc).

Shirley MacLaine in "La congiura degli innocenti" (1955)
di Alfred Hitchcock

3 commenti:

peppe barbera ha detto...

io intanto ti rinnovo i complimenti per il blog.

Solimano ha detto...

Grazie Peppe, e scusa il ritardo con cui ti rispondo. Sono lievemente sommerso (eufemismo).
Però sono fiero di una cosa: credo che nel mondo blogghiere non ci sia mai stato qulcuno che, come ho fatto in questo post, abbia publicizzato i suoi post meno visitati. Pubblicizzo i successi e pubblicizzo anche gli insuccessi, perché no? La vita è così: non va mai del tutto bene né del tutto male.
Tutti pieni di umiltà, di riserbo, di non mi prendo troppo sul serio... ma quando si viene al dunque... tutti zitti e boni!
Lo trovo buffo e grottesco.

Ci risentiremo, Peppe, ad majora!
Solimano

Anonimo ha detto...

Howdy! I know this is somewhat off topic but I was wondering if you knew where I could find a captcha plugin for my comment form?
I'm using the same blog platform as yours and I'm having difficulty finding one?

Thanks a lot!

Have a look at my web-site ... Ccleaner Free Download, Http://Cccleaner.Tk/,